Logo Collegio Sant'Ignazio - Primum ac Prototypum collegium - Messina
Sant'Ignazio di Loyola

Collegio Sant’Ignazio Pastorale

In molte e diverse circostanze avvertiamo oggi di vivere in un’epoca di profondi mutamenti, di nuove prospettive culturali, religiose, di relazione.

Sono rimessi in discussione valori, consuetudini, regole, ruoli e strategie. Si sperimentano nuovi percorsi e allo stesso tempo si deve fare i conti con tenaci resistenze al cambiamento.

Questo convulso finale di secolo rappresenta una sfida per tutti i settori di apostolato, ma in modo del tutto particolare per l’educatore: come favorire nel giovane una crescita critica, in seno a situazioni umane in piena evoluzione e permettergli di diventare cittadino consapevole e libero del Regno di Dio e del mondo?
Come conservare, nella folla di sollecitazioni culturali diverse e divergenti, una caratteristica ignaziana all’educazione impartita
nelle scuole della Compagnia?

L’impresa esige certamente punti di riferimento ideali molto precisi, una conoscenza sperimentata della spiritualità ignaziana, una consuetudine con la pedagogia che si ispira ad essa e che è descritta nel libretto delle Caratteristiche dell’attività educativa della Compagnia e nel Documento Programmatico per gli Istituti della Compagnia in Italia.
Esige anche uno sguardo disincantato ma attento ai cambiamenti in corso nella scuola italiana, all’evoluzione dell’universo di valori nel mondo giovanile; necessita, infine, di un piano intelligente di utilizzazione delle risorse umane e materiali e la veicolazione ordinata e progressiva delle proposte di formazione.

Le finalità che il servizio di Animazione Spirituale intende assicurare:

  • l’impostazione di un graduale e progressivo cammino di crescita spirituale ed educativo-didattica;
  • la realizzazione di un itinerario formativo dell’iniziazione cristiana che prevede la preparazione alla prima Comunione nella Scuola Primaria e alla Cresima nel triennio del Liceo;
  • l’instaurazione di una collaborazione con i Docenti di Religione e con gli altri docenti per quanto riguarda l’accompagnamento personale degli studenti in ordine alla loro Crescita Globale;
  • l’incentivazione di colloqui personali su problematiche di natura individuale, spirituale o riguardanti il rapporto educativo con gli studenti e con i genitori;
  • coinvolgere la comunità scolastica (dalla materna al liceo) nelle attività Domenicali finalizzate alla fruizione della S. Messa;
  • ritrovare nella tradizione del Collegio S. Ignazio, a Messina un luogo ed un momento di incontro di scambio di idee.

In collaborazione con il “Magis” (Movimento e Azione dei Gesuiti Italiani per lo sviluppo), il laboratorio della solidarietà ha come finalità di educare i ragazzi al servizio della fede e alla promozione della giustizia, promuovendo in loro una sensibilità e un rispetto verso le “Diversità”, razziali, religiose, culturali, ecc.

In istituto sarà presente un Padre Gesuita che coordinerà il gruppo di animazione spirituale, organizzando iniziative religiose e liturgiche, incontri di preghiera e assisterà spiritualmente i ragazzi che si rivolgono a lui.

Cerimonia delle Cresime

Sono state celebrate, nella chiesa parrocchiale di S. Domenico, le Cresime di un gruppo di studenti del Collegio S. Ignazio.
Attraverso un percorso di formazione, vissuto nella scuola dal carisma ignaziano, i cresimandi hanno sperimentato la bellezza dell’amicizia e l’importanza di essere guidati dalla fede di fronte alle sfide quotidiane che la vita riserva.
Il cammino di preparazione e il conferimento del Sacramento della Confermazione, ha rafforzato la loro fede in Gesù Cristo, Via, Verità e Vita che apre lo sguardo e illumina il cuore.
Al gruppo si è unita anche la mamma di due alunne cresimande, segno di una pastorale d’Istituto che raggiunge e coinvolge anche le famiglie.
La Celebrazione, a cui ha preso parte la Comunità dei Padri Domenicani, è stata presieduta dal Vescovo Ausiliare di Messina, Mons. Cesare Di Pietro, che ha elogiato l’impegno del Collegio nell’accompagnamento didattico, umano e spirituale dei suoi studenti. Al termine della Messa, un momento di festa con le famiglie ha concluso la serata.

Prof. Giacomo SORRENTI

Direttore della Pastorale

Giornata Ignaziana

Nella cornice del Collegio San Ignazio di Messina si è svolta lo scorso venerdì 24 Maggio, una giornata all’insegna della solidarietà e del volontariato, richiamando l’essenza dell’umanesimo ignaziano che promuove il servizio di “uomini e donne per gli altri”. Gli studenti, ex studenti, insieme alle loro famiglie, al personale docente e non e la direzione, si sono uniti in un’opera comune di beneficenza, impegnandosi in attività di volontariato e nella raccolta di fondi destinati alle missioni. È stata indetta dal Direttore Generale Prof.ssa Maria Muscherà, dal Direttore della Pastorale Prof. Giacomo Sorrenti e dai coordinatori di settore Proff. Caterina Zappia e Giuseppe Formica, la prima giornata ignaziana. L’idea è scaturita dal desiderio di rinnovare sempre di più l’appartenenza alla compagnia di Gesù, testimoniare l’identità ignaziana e rendere presente sul territorio cittadino questo specifico carisma. Un evento che ha avuto come filo conduttore la vita e l’esperienza spirituale di Ignazio di Loyola messo in atto attraverso momenti di solidarietà, riflessione, preghiera, convivialità, gioco e sport. E’ stato possibile contribuire ai vari progetti di solidarietà tramite l’acquisto di manufatti realizzati dai bambini della scuola dell’infanzia e primaria e dagli studenti della scuola secondaria ed esposti negli stand della fiera. Numerosi i momenti di intrattenimento come recite e saggi. Il ricavato della giornata è stato devoluto per le missioni, per sostenere le opere caritative dei rogazionisti in città e per il fondo educazione. Un’occasione per il nostro Istituto di apertura alla città per rinsaldare L’antico legame culturale e sociale con essa. L’evento ha avuto luogo in un clima di gioia e partecipazione, evidenziando il forte legame che lega la comunità del Collegio San Ignazio ai valori di solidarietà e impegno sociale. Gli studenti hanno dimostrato un profondo senso di responsabilità e altruismo, mettendo in pratica gli insegnamenti ricevuti all’interno delle aule e contribuendo attivamente al benessere delle persone più bisognose. La partecipazione delle famiglie è stata fondamentale per il successo dell’evento, evidenziando il valore della collaborazione e della condivisione di obiettivi comuni. Genitori e parenti hanno sostenuto attivamente gli studenti nelle loro iniziative, incoraggiandoli a dare il meglio di sé per aiutare chi è meno fortunato. I mercatini artigianali hanno rappresentato il cuore pulsante della giornata ignaziana, offrendo ai partecipanti l’opportunità di acquistare prodotti unici e creativi realizzati dagli stessi studenti. Ogni prodotto ha raccontato una storia di impegno e solidarietà, trasformando un semplice acquisto in un gesto di generosità. In tale ottica è stato consegnato alla presenza del sindaco di Messina il dottor Federico Basile il premio Sant’Ignazio, al Dott. Giuseppe Campagna Presidente dell’ATM (Azienda Trasporti Messina S.p.a.), istituito in questa occasione è teso a conferire un pubblico riconoscimento a quanti del nostro territorio si sono così distinti per un operato affine con il progetto educativo del nostro collegio e dunque con il carisma ignaziano. L’ATM si è contraddistinta sul territorio per il costante impegno volto alla realizzazione della mobilità sostenibile che ha come conseguenza positiva la salvaguardia dell’ambiente in piena sintonia con il Progetto Educativo dell’Istituto. L’evento si è concluso con la Santa Messa presieduta dal sacerdote gesuita Rosario Meli SJ. L’evento ha lasciato un’impronta indelebile nella comunità scolastica, consolidando il suo impegno verso la promozione di valori umani e sociali. La giornata ignaziana ha dimostrato che anche piccoli gesti si può fare la differenza nel mondo, ispirando gli studenti a continuare sulla strada di Ignazio di Loyola l’opera di servizio e della condivisione. La giornata ignaziana è stata un’occasione preziosa per riflettere sul significato più autentico della solidarietà e del volontariato, invitando tutti a fare la propria parte per costruire un mondo migliore per tutti.
Prof.ssa Roberta CARUSO
Responsabile della Comunicazione

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart