Trasparenza

La Legge 4 agosto 2017 n 124, art. 1 commi 125-129 (Legge annuale per il mercato e la concorrenza), ha configurato gli obblighi di pubblicità e trasparenza a carico di soggetti che intrattengono rapporti economici con le pubbliche amministrazioni o con altri soggetti pubblici o con società controllate da pubbliche amministrazioni.

Tali obblighi coinvolgono anche la platea degli enti del Terzo Settore, a partire dal 28 febbraio 2019.

Ai sensi della Circolare Ministeriale n.2 del 11/01/2019, ciascuna associazione deve pubblicare sul proprio sito tutte le informazioni relative ai contributi ricevuti.

Decreto Sostegni 2021

Al fine di garantire l’ordinato avvio dell’anno scolastico 2021/2022, èistituito un apposito fondo nello stato di
previsione del Ministero dell’istruzione, con la dotazione di 6 milioni di euro per l’anno 2021. Le risorse di cui al
primo periodo sono destinate alle istituzioni scolastiche che necessitano di completare l’acquisizione degli arredi
scolastici. Alla copertura degli oneri derivanti dal presente comma, pari a 6 milioni di euro per l’anno 2021, si
provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo di cui all’articolo 1, comma 200, della legge 23 dicembre
2014, n. 190, come rifinanziato dall’articolo 77, comma 7, del presente decreto.

 Per le medesime finalità di cui al comma 4, alle scuole dell’infanzia e alle scuole primarie e secondarie
paritarie, facenti parte del sistema nazionale di istruzione di cui all’articolo 1 della legge 10 marzo 2000, n. 62, è
erogato un contributo complessivo di 60 milioni di euro nell’anno 2021, di cui 10 milioni di euro a favore delle
scuole dell’infanzia. Con decreto del Ministro dell’istruzione il predetto contributo è ripartito tra gli uffici
scolastici regionali in proporzione al numero degli alunni iscritti nelle istituzioni scolastiche paritarie di cui al
precedente periodo. Gli uffici scolastici regionali provvedono al successivo riparto in favore delle istituzioni
scolastiche paritarie dell’infanzia, primarie e secondarie in proporzione al numero di alunni iscritti nell’anno
scolastico 2020/2021. Le risorse di cui al presente comma sono erogate a condizione che, entro un mese dalla
data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, le scuole paritarie di cui al primo
periodo pubblichino nel proprio sito internet: